faccio un TeaParty, vieni?

faccio un TeaParty, vieni?

Domenica 8 dicembre
ore 17 in Bookbank

Finalmente son arrivate le nuove tazze Bookbank e sono mooooolto contenta e son così felice che vorrei fare un TeaParty per festeggiare insieme a tutti voi!

Vuoi sapere com’è andata? Ora ti spiego.
Sono arrivati 24 testi (alcune anche in forma di poesia… adoooooro) e addirittura un concorrente ha partecipato mandando una lettera… sì sì una lettera vera, di carta e che ho trovato sotto la porta!
La giuria ha quindi ricevuto i testi in formato anonimo, solo con dei numeri (li ho numerati in base alla data di arrivo) e ha decretato la cinquina.
Ecco, qui il delirio: Valeria, Elena e Cecilia hanno scelto testi differenti nelle loro top-five, solo tre testi erano presenti in tutte e tre le liste. Dunque, che fare?
E’ subentrata la mente matematica (in fondo sono pure una ragioniera) attribuendo dei punteggi e facendo la media, ma anche qui il caso non è stato risolto, due testi erano perfettamente uguali.
Dunque, che fare?
E’ subentrato l’animo gentile di Giovanni a cui ho fatto leggere in formato anonimo i due testi e così finalmente è stato deciso: Nicolò Premoli.

Abbiamo chiesto a lui di presentarsi:
“Nicolò è un ragazzo che dorme con una matita ed un pezzo di carta sul comodino.
Perché non sa mai quando possano arrivare l’idea ed il sogno giusto. E non vuole arrivare in ritardo al loro appuntamento.
Mi piace guardare le navi perdersi all’orizzonte immaginando il loro porto d’approdo o immaginare i colori nel bianco e nero di un film.

PS: I 400 caratteri della tazza mi avevano messo meno in difficoltà!”