Bookbank, il mio primo compleanno :')

Bookbank, il mio primo compleanno :’)

C’è una canzone che ascolto spesso. C’è una canzone che ben mi rappresenta. Parla di vento, di occasioni, di destino e di voglia di crederci.
Quando ho deciso di buttarmi nell’avventura BB, sono stati in  molti a dirmi di non farlo: la crisi, la tecnologia, i libri che tanto non li legge più nessuno, i costi, le tasse…
Ma testarda ho radunato la mia ciurma, e ho spiegato le vele, nonostante il vento contro.

[…] E per ogni vento che ti sputerà addosso
per ogni tempo che ti prenderà a schiaffi
prima di incontrare l’angolo morto
prima di avere il fiato troppo corto
sappi che si può risalire il vento
coniugando nozione e ardimento
sappi che si può giocare il vento
andando, di bolina
[…]
Di bolina si può ancora sperare
risalendo venti scivolosi
di bolina ci si può ancora aggrappare
ad appigli decorosi
La bolina è un insulto alle apparenze
una scommessa irriverente
un colpo di coda schioccato al destino
di chi non ha lampade di Aladino […]

E così io salpo. Carico la mia nave dei folli, e salpo… chi viene?

Ringrazio il mio equipaggio:
Giovanni Castagnetti mio fedele vicecapitano, Elisa Bozzi al timone artistico, Jane Upchurch alla cambusa.
I miei coraggiosi marinaiElena Lavezzi, Yvonne Marenghi, Francesca Lombardi,  Cristina Spelta e Raffaella Castellani, Massimo Masini, Gloria Roverato, Gianmarco Delfanti, Isabella Parenti (che sa bene l’alfabeto!), Paola Castagnetti con le sue foto.

E poi i maestriMaria Spelta e Matteo Ghisalberti della Compagnia Del Sacchetto,  Claudia Del Giudice, Carlotta Trevisan, Liza Schiavi, Diego Lanzoni e Filippo M. Fontana;
gli artisti Francesca Manetta, Claudia e Marco Valla, Chiara Belloni e Maurizio Ottolini, Roberto Dassoni, Isabella Genovese, Marco Vaccari, Franco Garioni  e l’organizzazione del Festival del Fumetto, Le Vissole teatro d’improvvisazione, la sirena Barbara Garlaschelli… e voi, passeggeri, che siete davvero tanti!!

E in questo nuovo viaggio incontreremo altri matti come noi, pronti a salpare!

ps: La canzone è “Di bolina” di Cristiano De Andrè. Ascoltatela. Merita